Come ricevere aggiornamenti per Windows 7 dopo la fine del supporto

Se sul tuo PC hai ancora Windows 7 installato come hai potuto vedere Microsoft ha annunciato già da tempo che dal 14 Gennaio 2020 termina il supporto e quindi non si potranno più ricevere aggiornamenti e patch di sicurezza per il sistema operativo Windows 7. Ma ho anche una bella notizia da darti per risolvere quei problemi di sicurezza spesso anche gravi, alcune piattaforme ti consentono di continuare a ricevere aggiornamenti per Windows 7 nonostante il supporto sia terminato. Quindi se sei interessato mettiti comodo e vediamo come ricevere aggiornamenti per Windows 7 dopo la fine del supporto ufficiale.

Come continuare a ricevere ancora gli aggiornamenti per Windows 7 dopo il 14 Gennaio 2020 nonostante il supporto ufficiale da Windows Update sia terminato

Se possiedi un’azienda oppure se sei un comune consumatore che non vuoi o non puoi aggiornare il tuo PC da Windows 7 a Windows 10 per problemi di costi e compatibilità con altri programmi o per altri motivi allora devi sapere che attraverso alcuni servizi a pagamento puoi ancora scaricare le patch di sicurezza e aggiornare Windows 7 dopo il 14 gennaio 2020. Vediamo in che modo.

Come ricevere aggiornamenti per Windows 7 dopo la fine del supporto 1

Installare gli ultimi aggiornamenti di Windows 7

Come primo passo per rendere sicuro Windows 7 ti consiglio di installare gli ultimi aggiornamenti ufficiali che sono KB4534314 (aggiornamento sulla sicurezza di gennaio) e il secondo KB4534310 (aggiornamento cumulativo per la versione base di Windows 7 SP1).

Aggiornamenti Windows 7 per le aziende

Per quanto riguarda le aziende che ancora hanno installato sui PC Windows 7 e per motivi di costi e compatibilità non possono passare a Windows 10 in una nota Microsoft ha dichiarato che potrà ancora fornire gli aggiornamenti di sicurezza per Windows 7 fino al 2023, ma attenzione solo a pagamento attraverso il servizio già attivo Extended Security Updates (ESU).

Extended Security Updates (ESU) è un servizio a pagamento che tramite un abbonamento con minimo di un anno consente di continuare a ricevere aggiornamenti sulla sicurezza di Windows 7 per altri tre anni nonostante il supporto sia terminato.

Ma chi può acquistare l’abbonamento ESU? Extended Security Updates per Windows 7 non è disponibile agli utenti privati, ma solamente alle aziende sia piccole che grandi (enterprise). Non esiste un limite minimo di acquisto degli abbonamenti puoi ottenere anche una licenza per un singolo PC.

Per acquistare e attivare un abbonamento ESU si deve possedere le versioni di Windows 7 Enterprise, Windows 7 Professional e Windows 7 Ultimate oppure PC dotati di Windows 7 con licenza Retail e Windows 7 preinstallato con licenza OEM.

Per tutte quelle aziende che possiedono un contratto di licenza a volume attivo Windows Enterprise che decidono di attivare ESU pagheranno per il primo anno 25 $ per ogni PC e il secondo anno 50 $ per ogni PC. Allo stesso prezzo possono usufruire anche le aziende con licenza a volume che hanno Windows 7 Enterprise oppure Windows 7 Professional installato sul computer.

Invece per le piccole e grandi aziende che non hanno sottoscritto un contratto di licenza a volume possono fare un abbonamento a ESU sui propri PC che hanno installato Windows 7 Professional pagando per il primo anno 50 $ per ogni PC, per il secondo anno 100 $ per ogni PC e per il terzo anno 200 $ per ogni PC.

L’acquisto di un abbonamento Extended Security Updates per Windows 7 non lo puoi fare direttamente attraverso Microsoft, ma devi contattare direttamente un distributore oppure un rivenditore più vicino alla tua zona di appartenenza attraverso questa pagina.

Dopo l’acquisto il cliente riceve un nuovo codice seriale (product key) che dopo averlo inserito nel PC sblocca l’accesso e dal quel momento si può aggiornare Windows 7 per tutta la durata dell’abbonamento.

Aggiornamenti Windows 7 per i privati

Come ricevere aggiornamenti per Windows 7 dopo la fine del supporto 1

Come ricevere aggiornamenti per Windows 7 dopo la fine del supporto ufficiale se sono un utente privato? Nessun problema se sei un utente privato puoi ricevere aggiornamenti attraverso 0patch una nota piattaforma che ha detto di continuare a fornire aggiornamenti sulla sicurezza di Windows 7 e Windows Server 2008.

Acros Security ha annunciato che attraverso la pagina di 0patch distribuisce gli aggiornamenti di sicurezza per Windows 7 attraverso questi parametri:

  • Tutti i martedì gli esperti ingegneri programmatori esaminano gli avvisi di sicurezza del sistema operativo di Microsoft per determinare quali sono le vulnerabilità risolte per le versioni Windows 7 o Windows Server 2008.
  • Per le vulnerabilità a rischio elevato di sicurezza che vengono identificate verranno esaminati gli aggiornamenti di Windows 10 rilasciati per verificare se il codice vulnerabile che è stato rilasciato da Microsoft è presente anche su Windows 7 o su Windows Server 2008.
  • Se il codice vulnerabile viene appurato presente e ad alto rischio di sicurezza anche su Windows 7 o Windows Server 2008 allora i programmatori di 0patch svilupperanno una serie di micro-patch che una volta passati i test verranno distribuite sulla piattaforma opatch.

La piattaforma di opatch per ricevere gli aggiornamenti sul sistema operativo di Microsoft deve essere installata sul PC. Gli aggiornamenti riguarderanno e possono essere installati principalmente dagli utenti che hanno acquistato l’abbonamento Professional o Enterprise da 0patch.

Le patch che riguardano la vulnerabilità di sicurezza di livello più grave vengono rilasciate liberamente e possono essere installate gratis anche dagli utenti che non possiedono nessun abbonamento e che utilizzano il piano Free di opatch.

Per usufruire e scaricare la versione Free (gratis) di opatch è molto semplice come primo passo avvia il browser e collegati alla pagina principale della piattaforma quindi clicca sul pulsante Download collocato nella scheda Free per scaricare il file di installazione 0PatchInstaller_xx.xx.xx.xxxx.exe (le x indicano la versione disponibile).

Al termine del download clicca due volte con il tasto sinistro del mouse sul file appena scaricato per far partire l’installazione del programma. Dalla prima finestra che si apre selezionare il pulsante Next.

Nella successiva metti la spunta sulla voce I Agree e premi su Next > Next > Si  > Close e Si per aprire la console di opatch. A questo punto effettua tutti i passaggi di registrazione ed il gioco è fatto da questo momento puoi aggiornare  Windows 7 una volta ricevute le path di sicurezza.

In conclusione

Se stai leggendo questo paragrafo allora vuol dire che hai trovato questa guida come ricevere aggiornamenti per Windows 7 dopo la fine del supporto ufficiale interessante e direi che sono molto contento, ma prima di chiudere ti volevo dire che mi puoi trovare anche su FacebookTwitterInstagram e Linkedin inoltre mi farebbe molto piacere se condividi questa guida attraverso i pulsanti Social che trovi ad inizio guida ed alla fine in modo che anche i tuoi amici la possono leggere ed anche per far conoscere CeoTecnoBlog.

About Author

Mi presento mi chiamo Francesco, sono un tecnico informatico e da più di 25 anni mi occupo di tutto quello che riguarda l'informatica e dei suoi derivati ho voluto aprire questo blog per aiutare tutte quelle persone che non hanno molta dimestichezza con le nuove tecnologie.

Comments are closed.