Come proteggere i propri account on line

Come proteggere i propri account on line – Ormai quasi tutti i servizi che utilizziamo on line richiedono la creazione di un account, ossia di un profilo personale dotato di una username e di una password, per accedere alle varie funzioni previste. Il rischio che tali account vengano violati è sempre dietro l’angolo, in particolare se non si presta attenzione durante la navigazione in rete, e ci espone alla possibilità che ignoti si approprino di dati personali e svolgano operazioni per nostro conto. Ecco dunque alcuni semplici sistemi per proteggere in maniera semplice ma efficace i nostri account on line.

Come proteggere i propri account on line : Eccoti una guida con i consigli di sicurezza per la tua privacy e per i tuoi account

Se sei interessato e vuoi sapere come proteggere i propri tuoi account on line allora ti consiglio di metterti comodo e leggere questa semplice guida e vedrai che dopo avrai imparato nuove tecniche di protezione dei tuoi dati e della tua privacy, ma senza perdere altro tempo andiamo avanti.

Creare password complesse

Come proteggere i propri account on line 1

Il primo strumento di protezione dell’account è la password, già richiesta in fase di registrazione e che dovrà essere utilizzata ogniqualvolta si desidera accedere alla propria area personale. La regola fondamentale è quella di creare una password complessa, ossia in forma di codice alfanumerico contenente possibilmente anche dei simboli speciali, come la chiocciola (@), la percentuale (%) e così via. Ciò rende più difficile per gli hacker individuare la password dell’utente e, dunque, poter rubare dati personali importanti. Bisogna aggiungere, inoltre, che molti per ragioni di semplicità scelgono di utilizzare la stessa password per diversi account, altro comportamento sconsigliato in quanto aumenta il rischio che un eventuale furto di identità possa estendersi a tutti i servizi utilizzati di frequente.

Non divulgare i dati del proprio account

Potrebbe sembrare una regola banale, eppure molte trappole on line si basano proprio sulla comunicazione da parte dell’utente stesso dei dati di accesso al proprio account. Le tecniche di “phishing“, per esempio, si fondano sull’utilizzo di e-mail fasulle che, facendo credere che ci sia un’azione urgente da svolgere sul proprio conto corrente bancario o sull’account di shopping on line, chiedono di inserire user e password in una schermata fraudolenta appositamente creata. Meccanismo simile è quello dei finti banner pubblicitari che ci informano di aver vinto una grossa somma di denaro o premi di grande valore: il click ci indirizzerà su una pagina progettata per il furto dei nostri dati. Regola fondamentale, dunque, è quella di non inserire mai i propri dati di accesso quando non si è certi della richiesta e, nel dubbio, contattare il proprio fornitore per avere maggiori delucidazioni. Banche, istituti di credito, fornitori di energia, siti di giochi on line, portali di shopping, e così via, non richiedono MAI via e-mail i dati personali dei propri utenti.

Scegliere fornitori e portali dotati di sistemi di protezione avanzati

Come proteggere i propri account on line 2

Uno degli strumenti oggi più efficaci e più utilizzati, in particolare in ambiti delicati come quello dei servizi bancari o dei giochi on line sono i Token, ossia codici numerici generati in maniera casuale e che si aggiornano automaticamente ogni minuto. Questa tecnologia consente di mantenere sempre livelli elevati di protezione, proprio perché il continuo rinnovarsi del codice di accesso rende quasi impossibile il furto da parte di malintenzionati. Tra i primi portali a introdurre i Token per proteggere i dati dei propri utenti, possiamo ricordare il leader del gaming on line PokerStars, così come diversi istituti bancari, come Banca Sella e Unicredit, che su tale strumento hanno basato la sicurezza delle operazioni bancarie effettuate via web.

Utilizzare un antivirus

Ecco un altro modo su come proteggere i propri account on line. Le reti WiFi possono essere violate da persone che dispongono di sistemi in grado di accedere “abusivamente” a esse, pertanto proteggere la propria connessione è altrettanto importante per essere certi di non subire furti di dati personali. Per ridurre al minimo i rischi, è bene installare sul proprio PC un antivirus efficace, come per esempio Avast, che già in versione gratuita consente di ottenere un buon livello di protezione del pc.

In conclusione

Se stai leggendo questo paragrafo allora vuol dire che hai trovato questa guida come proteggere i propri account on line interessante e direi che sono molto contento, ma prima di chiudere ti volevo dire che mi puoi trovare anche su FacebookTwitterGoogle Plus, Instagram e Linkedin inoltre mi farebbe molto piacere se condividi questa guida attraverso i pulsanti Social che trovi a sinistra dello schermo ed alla fine in modo che anche i tuoi amici la possono leggere ed anche per far conoscere CeoTecnoBlog.

Comments are closed.